SEO per Pinterest in italiano: tutto quello che devi sapere sulle parole chiave in Pinterest


Questo articolo contiene link affiliati. Significa che riceverò una piccola commissione sui servizi o prodotti che acquisterai in seguito ad un mio consiglio, ma non preoccuparti: per te il prezzo resterà uguale!
E non dimenticare: ti consiglierò sempre e solo prodotti e servizi  in cui credo davvero e di cui ho verificato personalmente la qualità!


Usi Pinterest per il tuo business?

Unisciti al gruppo Facebook gratuito Pinterest Italia Club per confrontarti ogni giorno con altri pinner italiani, dare e ricevere consigli su Pinterest per il business! Iscriviti ora!

Cos’è la SEO

SEO è l’acronimo inglese per Search Engine Optimization.
La SEO identifica tutti gli accorgimenti applicati a un sito web, un blog o un account social – come ad esempio un account Pinterest – al fine di migliorarne il posizionamento nei motori di ricerca e di aumentare il numero di interazioni con il target di pubblico interessato.

In parole semplici, la SEO è quella che ti permette di aumentare le visualizzazioni, le interazioni ed i click sui tuoi pin, e di conseguenza le visite giornaliere al tuo blog o al tuo sito web.

Pinterest è infatti un motore di ricerca travestito da social network: gli utenti non si limitano a condividere contenuti e visualizzare quelli condivisi da utenti già conosciuti, ma cercano ogni giorno nuove idee e nuove pagine web: non sarebbe bello se trovassero proprio le tue?

Una buona SEO è in grado di rendere i tuoi pin virali, al contrario una SEO assente o scadente potrà decretarne il fallimento.
Per buona SEO si intende riuscire ad identificare le parole chiave corrette per ogni pin o bacheca, ed in generale anche per il tuo account.

Se ben sfruttato, Pinterest è uno strumento fantastico, in grado di portare traffico gratuito al tuo blog o al tuo sito web in breve tempo!

CONSIGLIO #1 Su Pinterest la SEO è tutto. Continua a leggere l’articolo per scoprire come usarla al meglio (e non pensare di poterne fare a meno… te ne pentiresti molto presto!)

Come sfruttare la SEO su Pinterest

Pinterest è – come già accennato – un motore di ricerca. Questo significa che il suo funzionamento è molto più  simile a quello di Google, rispetto ad esempio a quello di Facebook.

Come funziona Pinterest?

  • Un utente inserisce nella barra di ricerca le parole relative a ciò che sta cercando
  • Pinterest ricerca quelle stesse parole nei pin e nelle bacheche di altri utenti
  • Pinterest mostra all’utente i risultati più rilevanti per le parole ed i termini cercati

Il tuo scopo sarà ovviamente rientrare tra quei risultati, qualora un utente cercasse argomenti o prodotti molto simili a quelli che tratti sul suo sito web o sul tuo blog.

Affinchè ciò accada è necessario non solo utilizzare le giuste parole chiave nel pubblicare i tuoi pin, ma anche capire quali termini di ricerca siano più utilizzati dal tuo target, ovvero dagli utenti che vuoi raggiungere e che potrebbero essere interessati al tuo business.

Le persone utilizzano Pinterest per cercare consigli e soluzioni a problemi, per ampliare le proprie competenze e per trovare idee ed ispirazione: è fondamentale che tu conosca molto bene il tuo target di clienti o lettori, e che tu sappia identificare gli argomenti di loro maggior interesse.

CONSIGLIO #2 Definisci il tuo target! Chi sono i tuoi clienti / lettori ideali? A chi si rivolgono i tuoi pin? Quali problemi potranno risolvere le persone leggendo i tuoi articoli? A chi sono utili i tuoi prodotti?

Dove usare la SEO su Pinterest

Una delle principali caratteristiche di Pinterest è quella di essere uno strumento prettamente visivo: ad ogni utente vengono mostrati diversi pin – ovvero diverse immagini – tra cui scegliere. Una volta effettuata la scelta, il click sul pin  in questione porterà l’utente alla pagina web collegata.

Tuttavia, nel creare un account business su Pinterest, troverai anche moltissime sezioni in cui dover inserire del testo: sono proprio questi testi che dovrai rendere ricchi di parole chiave, in modo che Pinterest comprenda nel migliore dei modi quali siano gli argomenti trattati dai tuoi pin e li mostri agli utenti interessati.

1. Il tuo account

Innanzitutto, sarà necessario far capire in modo chiaro e ben delineato a Pinterest quali siano gli argomenti trattati nel tuo account, in modo che identifichi gli utenti potenzialmente interessati nel modo più preciso possibile.

Dovrai sceglie con molta attenzione le parole chiave da inserire:

  • Nel tuo nome utente
  • Nella descrizione del tuo account

Non dimenticare che Pinterest si basa su un algoritmo, e non ragiona quindi come un essere umano: dovrai inserire parole chiave definite e realmente collegate agli argomenti di cui parleranno i tuoi pin.
Evita nomi e descrizioni emozionali o evocative: potrebbero piacere molto al singolo utente, ma se Pinterest non sarà in grado di comprenderle, probabilmente saranno pochissimi gli utenti che le leggeranno.

2. Le bacheche

Anche le le bacheche che conterranno i tuoi pin dovrebbero sempre avere un nome ed una descrizione che Pinterest possa facilmente comprendere.
È infatti assolutamente fondamentale che ogni pin venga pubblicato nella bacheca giusta e più attinente, soprattutto la prima volta.
Scegli quindi con attenzione:

  • Il nome delle tue bacheche
  • La descrizione delle bacheche

In particolare, non dimenticarti che la descrizione delle bacheche viene raramente letta dagli utenti, è invece fondamentale per il corretto funzionamento di Pinterest.
Non preoccuparti se scrivere un elenco di parole chiavi al posto di una scorrevole ed articolata descrizione ti sembra poco elegante: con molta probabilità, nessun essere uniamo leggerà mai la descrizione delle tue bacheche.

3. I tuoi pin

Per finire, le parole chiave sono ovviamente importanti anche all’interno dei singoli pin che andrai a pubblicare.

Un pin non è semplicemente un’immagine: si tratta infatti di un elemento costituito da moltissimi pezzi, ognuno dei quali deve essere costruito con cura. Un buon pin sarà in grado di portare sul tuo blog o sul sito web utenti interessati ed in target, e soprattutto in modo gratuito!

Quando crei un pin, presta sempre attenzione ad inserire le corrette parole chiave:

  • Nel nome del pin
  • Nella descrizione del pin
  • Se possibile, nell’url della pagine web a cui rimanda il tuo pin
  • Nella grafica del pin

Esistono opinioni contrastanti riguardo al fatto che l’algoritmo di Pinterest sia in grado o meno di “leggere” le scritte all’interno della grafica dei singoli pin. Ma se realmente fosse così- ed essendo Pinterest uno strumento visivo è molto probabile… perchè non tentare?

CONSIGLIO #3 Inserisci le parole chiave principali della bacheca in cui pubblicherai un determinato pin nella descrizione del pin stesso: aiuterai maggiormente Pinterest a comprenderne l’argomento principale!

Come trovare le giuste parole chiave su Pinterest

Adesso che sai dove inserire le parole chiave che renderanno la tua SEO una bomba a prova dell’algoritmo di Pinterest, è arrivato il momento di capire quali siano le parole chiave migliori, ovvero quelle che permetteranno agli utenti interessati ai tuoi pin di trovarli e di approdare sul tuo sito web o sul tuo blog.

La buona notizia è che sarà proprio Pinterest a suggerirti le parole chiavi più efficaci!

non dovrai far altro che inserire nella barra di ricerca di Pinterest le prime parole che ti vengono in mente pensando alle tue bacheche, ai tuoi pin ed al tuo target… e cogliere i suggerimenti.
Pinterest infatti ti mostrerà un menù a tendina con i termini correlati più cercati, permettendoti di capire quali siano le parole chiave più utilizzate dagli utenti.

Anche all’interno della pagina con i risultati di una ricerca, Pinterest ti aiuterà mostrandoti le ricerche correlate più attinenti: troverai le parole chiave all’interno dei “fagioli” colorati sopra i pin. 

CONSIGLIO #4 Lascia che sia Pinterest a suggerirti le giuste parole chiave: saprà mostrati esattamente quali sono i termini più ricercati dagli utenti

Tutti i passaggi elencati finora sono fondamentali per creare e mantenere un account business su Pinterest in grado di portare traffico gratuito e risultati reali alla tua attività o al tuo blog.

Se desideri imparare realmente come sfruttare Pinterest al meglio, dai un’occhiata al percorso individuale Guadagnare con Pinterest!

Ti guiderò nel creare il tuo perfetto account Pinterest e ti aiuterò a sviluppare una strategia di crescita costante e di facile attuazione.
Guadagnare con Pinterest potrebbe essere la svolta che stavi aspettando!

SEO, quanto tempo mi costi?

Se hai letto fino a qui, ti starai chiedendo: ma quanto tempo devo dedicare alla SEO e alla creazione di titoli e testi per pin e bacheche?
Dopotutto, se utilizzi Pinterest per il tuo business significa che hai anche altre mille cose da fare per potare avanti la tua attività, e dicerto non disponi di giornate intere da dedicare alla ricerca delle giuste parole chiave.

Ma c’è una buona notizia, e si chiama Tailwind!
Tailwind è un programmatore di pin, ovvero un software che ti aiuterà a progettare i titoli, le descrizioni e la pubblicazione dei tuoi pin in modo veloce ed efficace.

Con Tailwind ti basteranno pochi minuti al giorno per dare vita a pin efficaci ed in linea con le buone norme SEO per Pinterest: provalo subito!
Posso affermare per esperienza personale che da quanto ho iniziato ad utilizzare Tailwind, il mio utilizzo di Pinterest è diventato più serio e costante, permettendomi di ottenere risultati migliori sul mio blog e di avere allo stesso momento molto più tempo per dedicarmi ad altre attività.

La seconda buona notizia è che Tailwind è gratuito per la programmazione dei tuoi primi 100 pin, senza limiti di tempo e senza necessità di inserire la carta di credito: avrai tutto il tempo che desideri per scegliere se acquistare un abbonamento o continuare ad utilizzare Pinterest manualmente.
Inizia ora la prova gratuita, solo tu puoi sapere se fa davvero per te!

CONSIGLIO #5 Prova Tailwind per la programmazione dei tuoi pin e valuta quale sia il metodo più adatto a te! [Clicca qui e scopri Tailwind]

Come sapere se la tua SEO è efficace

A questo punto, il grosso del lavoro è fatto!
Non ti resta che goderti i risultati. Ma come fare a sapere se le parole chiave e la SEO che hai utilizzato sono davvero efficaci?

Il successo di un pin si misura sempre e solo da un dato: quanti click riceve, e di conseguenza quanto traffico può portare al tuo sito web o al tuo blog.

Il numero di visualizzazioni può infatti essere un dato fuorviante: Pinterest potrebbe mostrare il tuo pin nelle ricerche moltissime volte, ma se nessuno lo salva sulle proprie bacheche o clicca sul link… forse lo sta mostrando alle persone sbagliate!
In questo caso, la colpa è quasi certamente tua: hai utilizzato parole chiave non corrette, che accomunano il pin a ricerche che invece puntano a mostrare tutt’altro.

Analizziamo ad esempio i due pin che trovi qui sotto:

PIN #1
– 6,9mila visualizzazioni
– 1 salvataggio
– 1 click sul link

PIN #2
– 2,4mila visualizzazioni
– 4 salvataggi
– 51 click sul link

In questo caso, il pin #1 è stato mostrato agli utenti molte più volte, ma si trattava di utenti non realmente interessati all’argomento.
Il pin #2 invece è stato mostrato agli utenti da Pinterest un numero molto inferiore di volte, ma ha ottenuto un numero di click molto piacere alto: ben 51 persone che sono effettivamente arrivate sul mio blog – e questo è ovviamente lo scopo di un pin!

CONSIGLIO #5 Analizza le parole chiave che hai utilizzato nei tuoi migliori pin e nelle tue migliori bacheche per capire quali siano realmente efficaci e quali meno!

SEO in italiano o SEO in inglese?

Succede molto spesso di vedere pin e bacheche di blogger o freelance italiani scritti totalmente o parzialmente con termini inglesi.
La motivazione della scelta di utilizzare la lingua inglese risiede spesso in due convinzioni:

  • Scrivere in inglese è più cool
  • Scrivere in inglese permetterà ai pin di essere trovati anche da chi effettua ricerche in inglese, ampliando moltissimo il pubblico potenziale

Entrambe le considerazioni possono avere una loro veridicità, ma se gestisci un blog scritto in italiano, se offri servizi in italiano o se vendi prodotti disponibili solo in Italia, il mio consiglio è quello di scrivere sempre in italiano, evitando di inserire parole chiave in inglese.

L’utilizzo di termini inglesi infatti potrà sì aiutare il vostro pin ad essere mostrato ad un pubblico più ampio, ma se gran parte di quel pubblico non comprende la lingua in cui il pin è scritto e il vostro sito sono scritti (ovvero, nel nostro caso, l’italiano) è molto improbabile che qualcuno clicchi effettivamente sul pin.
In questo caso, l’uso di termini inglesi risulterebbe non solo inutile, ama anche dannoso.

NOTA BENE! Se invece ti rivolgi ad un pubblico internazionale ed il tuo sito o blog non sono scritti in italiano… l’inglese è sicuramente la scelta giusta!

CONSIGLIO #6 Utilizza sempre parole chiave e testi nella lingua principale del tuo sito o del tuo blog.

Tutto il meglio di Pinterest

Qui trovi alcuni articoli che possono aiutarti a rendere il tuo account Pinterest unico ed efficace:

E se vuoi rendere il tuo Pinterest ancora pin speciale, non dimenticare i percorsi di consulenza:

Hai altre domande sulla SEO in Pinterest? Quali sono le tue più grandi difficoltà?

1 Comment

Join the discussion and tell us your opinion.

Mariacarlareply
11 Settembre 2020 at 18:15

Grazie, davvero interessante! Ho capito tante cose, devo migliorare molto la mia SEO, è un po’ casuale ora.

Leave a reply