Se la ricerca della perfezione impedisce alla tua attività di crescere


In un mondo pieno di concorrenza, il più bravo vince.
Questa grande verità porta spesso chi gestisce un’attività in proprio alla ricerca della perfezione in ogni dettaglio del proprio lavoro.
Sicuramente il desiderio di raggiungere risultati eccellenti è fondamentale per la buona riuscita di un’attività, ma l’eccessiva ricerca della perfezione può risultare molto deleteria.

Perdita di tempo

Quanto tempo passi ogni giorno a prendere decisioni riguardo allatta attività lavorativa? Tanto. Troppo.
Alcune di queste decisioni sono importanti e devono essere affrontate con l’attenzione che meritano, altre sono invece marginali. Passare tre quarti d’ora a fissare lo schermo del computer cambiando continuamente la tonalità di blu del sottotitolo della tua prossima newsletter non ti porterà a nessun guadagno aggiuntivo – e tanto meno alla perfezione – ma soltanto ad una dannosa perdita di tempo.
Il tuo tempo è la tua risorsa più preziosa e bisogna sempre distinguere il momento in cui è giusto progettare e quello in cui invece bisogna iniziare ad agire.

Perdita di obiettività

Ragionare troppo a lungo su un determinato problema può renderci incapaci di comprendere che – tra le dieci soluzioni trovate – almeno tre erano già quelle giuste.
Quando ti rendi conto di aver dedicato troppe energie ad un’unica problematica, prova a prenderti una pausa ed a riprenderla in mano il giorno dopo: probabilmente ti accorgerai che avevi già sistemato tutto da molto tempo.
Rincorrere la perfezione ci rende incapaci di vedere i nostri progressi e di riconoscere i risultati raggiunti.

Mancanza di azione

La conseguenza peggiore che può derivare dalla continua ricerca della perfezione è la mancanza di azione.
Nulla ci sembra mai abbastanza perfetto, nulla sembra degno di essere approvato e lanciato sul mercato.
La realtà è che non fatto è molto peggio di non perfetto.
Questo non vuol dire lavorare in modo superficiale e non cercare sempre di raggiungere l’eccellenza in ogni campo, ma semplicemente riservare ad ogni segmento della nostra attività lavorativa il tempo e l’attenzione che si merita.
Nessuna azione si traduce sempre in nessun profitto, quindi nessun guadagno e nessuna possibilità di crescita per la tua attività.

E se la tua attività non esiste ancora, forse è proprio arrivato il momento di farle vedere la luce!

Il tuo obiettivo è il guadagno

Un trucco per riuscire a dare il giusto peso ad ogni momento della tua giornata lavorativa ed eliminare la ricerca della perfezione continua è racchiuso in una semplice domanda:

“Dedicare del tempo a modificare o creare ciò di cui mi sto occupando in questo momento, porterà ad un probabile aumento del guadagno?”

Bisogna inoltre riconoscere che – in molti casi – l’assoluta perfezione non esiste: ciò che importa è la consapevolezza di aver lavorato sempre al meglio delle proprie capacità e di aver puntato all’eccellenza ed al miglioramento costante della propria attività lavorativa.

Giudicare il proprio operato e scegliere di lanciarlo sul mercato rimane comunque uno dei compiti più difficili per ogni libero professionista.
Non dimenticare mai di farti aiutare da chi ha più esperienza e di chiedere consigli alle persone di tua fiducia!

Share your thoughts