Come aumentare gli iscritti alla tua newsletter


Questo articolo contiene link affiliati. Potrei ricevere una commissione sui prodotti che acquisterai in seguito ad un mio consiglio: per te il prezzo resterà uguale! Ti consiglierò sempre e solo prodotti di cui ho verificato la qualità.


La creazione di una mailing list e di una newsletter che funzionino davvero è un tassello fondamentale per ogni buona strategia di crescita, ma troppo spesso il problema di una mailing list che non cresce viene ignorato ed accantonato.

Probabilmente anche tu hai scelto un servizio di email marketing come MailerLite, Mailchimp o ConvertKit… hai creato il tuo form per l’iscrizione o hai inserito un link all’interno del tuo sito web, ed hai iniziato ad aspettare che qualcuno si iscrivesse.

Ottenere nuovi iscritti non è però semplice come sembra!

Ma qual è il vero motivo per cui nessuno si iscrive alla tua newsletter?
Eccolo qui: la creazione di una mailing list deve far parte di una strategia più ampia, ed essere inserita all’interno del tuo progetto di business in modo ragionato: se questo non accade, sarà molto più difficile che qualcuno scelga di iscriversi alla tua newsletter.

Scopriamo insieme quali sono gli errori più comuni e come poter aumentare gli iscritti alla tua newsletter da subito!

Nessuno vede il form di iscrizione alla tua newsletter

Il primo motivo per cui nessuno si iscrive alla tua newsletter, potrebbe essere che nessuno ha colto l’esistenza della tua newsletter!

  • In quali pagine del tuo sito hai inserito il form per l’iscrizione?
  • Quale percorso deve compiere l’utente per trovarlo?

La maggior parte degli utenti raggiunge il tuo sito, il tuo blog o il tuo negozio in cerca di informazioni: leggere un articolo, scoprire un prodotto, trovare una soluzione… e non sta minimamente pensando alla possibilità di iscriversi ad una newsletter.

Avere una pagina dedicata alla tua newsletter raggiungile solo dal menù, oppure inserire il form di iscrizione nella pagina dei contatti, potrebbe significare una totale assenza di iscrizioni.
Hai mai controllato con Google Analytics quanto vengono visitate le pagine in cui hai inserito il form di iscrizione?

Se la risposta è molto poche… probabilmente hai già capito da dove nasca il tuo problema (e adesso proveremo a risolverlo insieme!).

E se non hai un form, ma soltanto una scritta cliccabile, la possibilità di iscriversi alla tua newsletter sarà ancora meno visibile, portando sulla tua mailing list ancora meno utenti.

CONSIGLIO #1 Inserisci il form di iscrizione alla tua newsletter nelle pagine pin visitate dagli utenti. Prova anche ad utilizzare un pop-up: puoi crearne uno gratuitamente con MailerLite!

La tua newsletter non sembra interessante

Per molte persone, la parola newsletter è associata a qualcosa di negativo: decine di messaggi che ogni giorno riempiono la propria casella email senza portare alcun valore aggiunto o comunicare informazioni utili… in poche parole, spam.
Questo rende la maggior parte degli utenti molto diffidenti dall’iscriversi ad una nuova newsletter.

Affinché qualcuno scelga di iscriversi alla tua newsletter, è quindi necessario spiegare in modo chiaro ed esaustivo cosa l’utente potrà ricavare dalle tue email.

  • Di cosa parlerai nelle tue email?
  • Cosa otterranno gli iscritti alla tua mailing list che altri utenti non potranno vedere?
  • Perchè vale davvero la pena iscriversi?

Se pubblicizzi la tua newsletter parlando solo dei tuoi prodotti o servizi, promettendo offerte e sconti o al massimo aggiornamenti sugli ultimi articoli, l’utente vedrà solo un tentativo di vendita da parte tua, e probabilmente sceglierà di non iscriversi.

CONSIGLIO #2 Spiega in modo chiaro ed esaustivo cosa conterranno le tue email (consigli, tutorial, aforismi, frasi motivazionali, guide, quiz…) e non limitarle ad un aggiornamento su ciò che succede all’interno del tuo business.

Non offri nulla in cambio 

Un ottimo modo per raccogliere iscrizioni alla tua newsletter ed aumentare la tua mailing list ogni giorno è quello di offrire all’utente qualcosa che realmente vuole: il famoso freebie.

Cos’è un freebie?

Un freebie è un regalo dedicato a chi compie una determinata azione, come ad esempio l’iscrizione alla tua newsletter.

È molto importante che il tuo freebie sia qualcosa che l’utente vuole davvero, qualcosa che non possa fare a meno di scaricare: non deve riguardare il tuo business o il tuo prodotto, ma il tuo potenziale cliente.

  • Cosa cercano davvero gli utenti sul tuo sito?
  • Cosa sarebbe davvero irresistibile per i tuoi potenziali clienti?

Un altro fattore importante per il successo del tuo freebie è la sequenza di email che l’utente riceverà subito dopo averlo scaricato: saranno proprio quelle email a decretare l’interesse reale di un potenziale cliente a rimanere iscritto alla tua newsletter!

CONSIGLIO #3 Crea un contenuto di valore da offrire gratis a chi visita il tuo sito: può essere una checklist, un corso, uno stampabile, un tutorial… e fai in modo che sia irresistibile!

Non hai abbastanza traffico

Forse non ci hai mai pensato, ma il motivo per cui pochissime persone (o nessuna!) si iscrivono alla tua newsletter, potrebbe essere che in realtà pochissime persone visitano il tuo sito, il tuo blog o il tuo negozio.

Potresti infatti aver creato un bellissimo form di iscrizione, averlo posizionato nelle pagine giuste, aver aggiunto un pop-up ed aver creato un freebie meraviglioso ed irresistibile… ma se nessuno raggiungerà il tuo sito, nessuno li vedrà.

Non dimenticare infatti, che solo una piccola percentuale degli utenti totali che visitano il tuo sito sceglierà di iscriversi effettivamente alla tua newsletter (per mia esperienza, circa il 2%).

CONSIGLIO #4 Aumenta il traffico verso il tuo sito web creando una strategia di crescita efficace: puoi sfruttare Google, Pinterest o altri social media.

Vuoi iniziare a portare potenziali clienti in target sul tuo sito sfruttando Pinterest? Leggi subito la mia guida gratuita Da zero a Pinterest: la guida per chi parte da zero!

CONSIGLIO #5 Il tuo sito può portare iscritti alla tua newsletter… ma anche la tua newsletter può portare utenti sul tuo sito!

Inserisci un link per l’iscrizione alla tua newsletter sui tuoi profili social, raccogli indirizzi email in modo fisico attraverso la compilazione di form e cartoline, e prova ad aggiungere un QR Code che porti al tuo form di iscrizione sui tuoi biglietti da visita!

Attenzione all’estetica

Convincere un utente ad iscriversi alla tua newsletter non è nient’altro che un’operazione di marketing, e come in tutte le operazioni di marketing anche l’estetica ricopre un ruolo fondamentale.

Il tuo form di iscrizione non solo dev’essere bello, ma anche efficace:

  • Utilizza gli stessi colori e gli stessi caratteri utilizzati all’interno del tuo sito
  • Non inserire immagini di bassa qualità, troppo piccole o troppo grandi
  • Scrivi il tuo form tutto in italiano!
  • Se offri un freebie, crea un’immagine per mostrarlo in anteprima (mokeup)

Gli utenti tendono a diffidare di ciò che non sembra sicuro, ed un form di iscrizione poco professionale non lo sembra mai.

Uno dei motivi per cui ho scelto MailerLite dopo anni passati su Mailchimp è anche la facilità di personalizzare form e pop-up, anche nella versione gratuita, in modo facile e veloce!

Passa a MailerLite, è gratuito!

CONSIGLIO #6 Presta attenzione all’estetica del tuo form di iscrizione, e non dimenticare di renderlo visivamente simile al resto del tuo sito web.

Disabilita l’opzione Double Opt-in

L’opzione Double Opt-in consiste nell’inviare una mail all’utente che ha richiesto di iscriversi alla tua newsletter, chiedendo di confermare il proprio indirizzo email.

Si tratta di un’opzione utile a prevenire l’effettivo inserimento all’interno della tua mailing list di indirizzi email non utilizzati, o digitati in modo sbagliato… ma ovviamente, porta ad un calo di iscrizioni notevole.

Quanti infatti tra gli utenti che avranno richiesto l’iscrizione alla tua newsletter si saranno poi persi a fare altro, continuando a vivere la propria giornata e dimenticandosi totalmente di te e di confermare l’iscrizione?

CONSIGLIO #7 Disabilita l’opzione Double opt-in dal tuo servizio di email marketing e fai in modo che, una volta iscritto, l’utente sia effettivamente iscritto!

Fai un test della tua newsletter

Ci siamo: è tutto pronto!
Resta un solo, ultimo passaggio: inerisci la tua email nel tuo form di iscrizione e fai un test!

  • Il form funziona correttamente?
  • Il tuo freebie arriva a destinazione?
  • L’utente viene realmente inserito all’interno della tua mailing list?
  • L’esperienza è piacevole per l’utente?

L’errore più grosso che tu possa commettere è quello di creare una bellissima macchina… che non funziona!

CONSIGLIO #8 Fai iscrivere alla tua mailing list 3 persone di cui ti fidi e chiedi loro un feedback!

Informazioni sull’autore


SARA ANFOSSI

Sara Anfossi
Ciao sono Sara, la fondatrice di Breakfast Busyness.
Ti aiuto a trasformare il tuo blog in un business insegnandoti a pensare come pensano i tuoi clienti. Scopri di più.