Decluttering digitale: come pulire il tuo computer dai dati inutili


Decluttering digitale: ovvero, come pulire il computer da tutto ciò che è inutile al fine di renderlo più veloce, più performante, e soprattutto più adatto alle tue esigenze.
Decluttering significa appunto eliminare il clutter, cioè tutto ciò che non ha uno scopo o un’utilità.

Il caos digitale è particolarmente ostico da gestire: non occupando spazio fisico, i dati tendono ad accumularsi silenziosamente, e spesso quando ti rendi conto di avere un problema è già troppo tardi.
Posso assicurarti però che un computer pulito, ordinato e ben organizzato non solo ti semplificherà il lavoro, ma renderà il tuo rapporto con il mondo digitale molto più piacevole!

Prima di iniziare

Il decluttering è una cosa seria.
Una volta iniziato il processo di decluttering, lasciarlo a metà significherebbe ritrovarsi in una situazione peggiore di quella di partenza.

Consiglio! Non affrontare il decluttering digitale nei tempi morti, ma definisci un lasso di tempo in cui dedicarti solo ed esclusivamente alla pulizia del tuo computer. Sarà molto più semplice!

Prima di iniziare, ti suggerisco di fare un back-up di tutto il contenuto del tuo computer su un hard disk esterno. Sapere di aver messo al riparo tutti i tuoi dati, ti permetterà di scegliere cosa eliminare e cosa tenere con più leggerezza.
Se dovessi infatti eliminare per sbaglio qualcosa di utile, potrai sempre recuperarlo.

Se non hai un hard disk per effettuare il backup del tuo computer, ti consiglio di acquistarne uno di marca LaCie.
Gli hard-disk LaCie sono molto affidabili, resistenti agli urti e all’acqua.
Moltissimi hard-disk sono fragili, e un urto rischierebbe di cancellare i dati al loro interno per sempre: ecco perchè preferisco affidarmi a LaCie.
Scegliere di spendere meno oggi, potrebbe costarti molto caro in futuro… meglio pochi oggetti di qualità che moltissimi di scarsa qualità.

Clicca qui per acquistare il tuo hard-disk LaCie, riceverai anche due anni di assistenza recupero file gratuita in caso di bisogno!

La prima legge del decluttering

Darsi delle regole e dei punti fissi è fondamentale per riuscire a portare a termine un’impresa. Quando deciderai di dedicarti al declutterig digitale e pulire il tuo computer, non dimenticare che:

Tutti i file ed i documenti che non hanno più un’utilità o che non sono emozionalmente importanti per te, dovranno essere eliminati subito.
Dire a questo ci penso dopo non è permesso… perchè non accadrà!

Fidati di me: sarai contento di averlo fatto! Spesso l’idea di liberarci di qualcosa che è stato nostro per molto tempo è decisamente peggio del farlo davvero.

Un passo alla volta

Adesso che hai effettuato il back-up di tutti i tuoi dati e che sei determinato nel pulire a fondo il tuo computer da tutto ciò che è inutile… non ti resta che metterti all’opera!
Il modo migliore di affrontare il decluttering digitale è esaminare ogni cartella ed ogni file al suo interno singolarmente.
In questa fase, dovrai preoccuparti solo di scegliere cosa tenere e cosa eliminare: penseremo più avanti alla nuova organizzazione dei tuoi dati.
Qualche consiglio utile per ottenere il massimo dal tuo decluttering digitale:

  • In un computer è facile perdersi, e di conseguenza dimenticare qualcosa: inizia a pulire il tuo computer dalla prima cartella in alto a sinistra, e procedi in modo ordinato senza saltarne neanche una. Se pensi possa aiutarti, crea un elenco di tutte le cartelle e spuntalo mentre procedi
  • Quando ti dedichi ad una specifica cartella, occupati anche di tutte le sottocartelle ed i file che contiene. E ricordati: non rimandare le tue decisioni!
  • Se decidi di fare una pausa, fai in modo di prendere nota con cura della cartella a cui sei arrivato
  • Non lasciare mai una cartella a metà: ciò che hai iniziato, andrà finito

Cosa eliminare subito

Quando pulisci il tuo computer, non vinci un premio se elimini più file possibili… ma neanche se ne tieni il più possibile. Lo scopo è ottenere un contenitore di dati, file, idee e progetti che sia di facile accesso ed utilizzo, ed in cui tutto sia ordinato.
Ci sono alcuni documenti che potrai eliminare senza alcuna ombra di dubbio:

  • I file che affollano la cartella dei download da anni, e che non hai mai aperto

È successo a tutti di scaricare da internet file e documenti con molto entusiasmo… e di dimenticarsi della loro esistenza pochi minuti dopo.
È arrivato il momento di liberartene definitivamente.
Quando ti interessa un documento che hai trovato sul web, leggilo subito o, se non ne hai la possibilità, stampalo o salvalo sul desktop: ti ricorderai della sua esistenza e leggerlo sarà molto più facile!

  • I file appartenenti a vite e lavori passati

Quando si cambia lavoro, si fa sempre fatica ad eliminare i file relativi ad una fase della propria vita che sta terminando.
Abbiamo sempre il dubbio che, in fondo, in qualche modo potrebbero ancora servire, e l’idea di liberarcene rende il distacco ancora più reale.
Ma quando saranno passati diversi anni… fidati, davvero non ne avrai più bisogno. E liberartene sarà bellissimo!

  • File e documenti doppi

Se non hai una buona organizzazione all’interno del tuo computer, può succedere che alcuni file siano stati salvati più volte, e spesso in posizioni differenti.
Se hai questo dubbio, prova a scrivere il nome del file nello strumento cerca del tuo computer, e mantienine ovviamente solo una copia.

Può succedere anche che uno stesso file sia salvato con nomi diversi: in questo caso, quando avrai pulito il tuo computer da tutto ciò che è inutile, te ne accorgerai senza fatica!

Tempo di organizzare!

Finalmente hai alleggerito il tuo computer da tutti i file inutili: ottimo lavoro!
Adesso è arrivato il momento di organizzare ciò che è rimasto, in modo che ogni documento abbia una posizione ben precisa e che sia più facile in futuro sia gestire i file che già hai, sia trovare una collocazione a quelli nuovi.

Se utilizzi il computer sia per lavoro che per gestire la tua vita privata, è molto importante mantenere i due mondi digitali separati.
Mescolare i file apparenti a questi due mondi infatti non solo creerà caos all’interno del tuo computer, ma ti renderà anche molto più difficile rimanere concentrato quando lavori.

Consiglio! Se fai fatica a separare la sfera personale da quella lavorativa e tendi a distrarti molto, potrebbe essere un’ottima mossa quella di creare due account separati.
Quando starai lavorando, non avrai distrazioni, e quando ti starai dedicando alle tue passioni, non sentirai l’incombenza del lavoro!

Per un libero professionista o per chi lavora da casa, può essere infatti molto difficile riuscire a staccare la mente dal lavoro in modo completo.
Prova a leggere questo articolo, ed inizia prenderti cura di te: 8 modi per rilassarsi ed eliminare lo stress.

Ogni file al suo posto

In questa fase, è fondamentale creare una struttura organizzativa all’interno del tuo computer che sia – per te – chiara e facilmente utilizzabile.
La domanda che ti dovrai porre prima di organizzare un file è: in che modo mi sarà facile trovarlo quando ne avrò bisogno?

Ogni file dovrà avere un nome univoco e che ti permetta di identificarlo anche senza aprirlo. Ti suggerisco alcuni trucchi per rendere il tuo computer un esempio di organizzazione digitale: rinominare i file in questo modo potrà sembrarti complesso all’inizio, ma una volta che avrai preso l’abitudine, sarà tutto molto più semplice!

Come rinomino i miei file

Nel mio computer, ogni file ha un nome composto da più elementi.
Rendere ogni file identificabile ti renderà le ore di lavoro molto più facili, e non perderai mai più i tuoi documenti.
La struttura in base a cui rinomino i miei file è questa:

  • Categoria del file (solitamente, il nome della cartella che lo contiene)
  • Nome del file
  • Data
  • Estensione (ogni file ne ha una, e viene inserita in automatico)

La categoria del file indica a quale sfera personale o lavorativa il file appartiene. Ti sarà comoda per identificare immediatamente i documenti relativi ad un determinato cliente o progetto.

Il nome del file deve essere univoco e chiaro. Se hai necessità di creare più copie di uno stesso documento, assicurati che questa parte del nome sia identica.

La data dei file è fondamentale: ti permette di poter sempre risalire a quando un documento è stato creato o modificato, oltre a darti la possibilità di organizzare diverse copie dello stesso file per data.

L’estensione del file indica il formato del documento. Solitamente l’estensione può essere nascosta, ma io preferisco mantenerla visibile: in questo modo, mi è più facile identificare con quale specifico programma un documento dovrà essere aperto.

Ecco un esempio di file nominato correttamente:
BREAKFAST BUSYNESS-LOGO-2020/03/07.jpg

Come scrivere la data nel nome del file

Scrivere una data è un’operazione molto semplice. Voglio però svelarti un trucco che renderà l’identificazione dei tuoi file molto più semplice!
Quando scrivi una data, inizia dall’anno, aggiungi il mese e poi il giorno.

Esempio corretto 2020/03/07 (7 Marzo 2020)
Esempio sbagliato 07/03/2020 (7 Marzo 2020)

In che modo scrivere le date “al contrario” potrà aiutarti?
Se avrai la necessità di riordinare i file per data, l’operazione sarà molto più semplice!
È vero che molti sistemi operativi prevedono di default la possibilità di ordinare i file per data anche senza che sia scritta all’interno del nome del documento, ma io preferisco sempre poterla avere sott’occhio.

Come rendere il tuo computer più veloce

Alcuni di noi hanno a che fare quasi unicamente con file di testo, altri – per esigenze personali o lavorative – si ritrovano invece sul computer immagini, file e progetti decisamente più pesanti.
Sarebbe sempre meglio salvare i file più pesanti su un hard disk esterno, in modo da rendere il tuo computer più leggero e più veloce.
Se non sai quale hard disk acquistare, ti suggerisco nuovamente quelli di marca LaCie.

Attenzione! Lo scopo non è mantenere una doppia copia dei file, ma salvarli unicamente su un supporto esterno.

Ricordati inoltre di svuotare il cestino del tuo computer al termine delle operazioni di decluttering digitale: i file che si trovano nel cestino, pesano ugualmente!

Come mantenere pulito il tuo computer

Ora che il tuo computer è pulito, leggero e organizzato, non ti resta altro che riuscire a mantenere questa condizione.
Il decluttering – digitale e non – è un’azione che andrebbe svolta solo una volta: mantenere è molto più facile che ricominciare ogni volta da zero, ci vuole solo un po’ di buona volontà.
Per facilitarmi questo compito, ho inserito nel mio calendario settimanale un blocco di tempo dedicato alla cura del mio computer.

Come funziona? Durante il mio appuntamento settimanale dedicato a pulire il computer mi occupo di cancellare tutti i file che non mi servono più dal desktop e dalla cartella dei download.
I file che invece mi saranno ancora utili, vengono rinominati e salvati nelle apposite cartelle.
Ultimo passaggio: svuotare il cestino!

Ora tocca a te!

È arrivato il momento di passare all’azione: prendi la tua agenda e pianifica subito il momento perfetto per pulire il tuo computer!

Share your thoughts