Come scrivere un’email di benvenuto per la tua newsletter


Questo articolo contiene link affiliati. Potrei ricevere una commissione sui prodotti che acquisterai in seguito ad un mio consiglio: per te il prezzo resterà uguale! Ti consiglierò sempre e solo prodotti di cui ho verificato la qualità.


Quando un nuovo utente si iscrive alla tua mailing list per ricevere le tue newsletter, è fondamentale dargli il benvenuto in modo efficace: sarà come stendere un meraviglioso tappeto rosso per i tuoi nuovi lettori, facendoli sentire a proprio agio e creando con loro un rapporto di fiducia.

Le prime email che un nuovo lettore riceverà da te saranno le più importanti in assoluto, e scegliere le parole sbagliate potrebbe portare alla perdita quasi immediata di un nuovo potenziale cliente.

A cosa serve un’email di benvenuto

Convincere i lettori de tuo blog o i visitatori del tuo sito ad iscriversi alla tua mailing list non è mai semplice… fare in modo che ci rimangano e che effettivamente leggano le tue newsletter con interesse, lo è ancora di più.

Ecco perchè è fondamentale saper dare un caloroso benvenuto a chi – magari anche solo per un momento – ha pensato di voler rimanere in contatto con te.

Quando un utente si è appena iscritto alla tua newsletter ha ben presente il motivo per cui l’ha fatto: questo è il momento giusto per inviare una prima, irresistibile email, e consolidare la conoscenza tra il tuo business o blog e il tuo nuovo lettore.

CONSIGLIO #1 Creare un’email di benvenuto per i tuoi nuovi lettori è fondamentale: se riceveranno la tua prima newsletter dopo qualche giorno – o magari anche solo dopo qualche ora – è probabile che si siano già dimenticati di te.

Nessuno si iscrive alla tua newsletter?
Leggi l’articolo perchè nessuno si iscrive alla tua newsletter!

Offri un valore unico

Il primo, fondamentale punto per rendere irresistibile la tua email di benvenuto, è offrire ai nuovi iscritti qualcosa che abbia un valore unico.

Il tuo nuovo lettore deve avere la sensazione che sia tu a fare un grosso regalo a lui, e non che sia lui a fare un piacere a te iscrivendosi alla tua newsletter.

All’interno della tua email di benvenuto, evita di spiegare al lettore che potrà ricevere aggiornamenti e offerte speciali: questo lo sa già, e non offre alcun valore aggiunto in quel preciso momento.

Evita anche codici sconto e promozioni riservate: per quelle ci sarà tempo, non è adesso il momento di provare a concludere una vendita.

Concentrati invece su un regalo pieno di valore aggiunto da inviare ai tuoi nuovi iscritti. Alcune idee:

  • Una guida gratuita
  • Un corso via email
  • Una checklist
  • Un video con contenuti inediti
  • Materiale stampabile

CONSIGLIO #2 Usa la tua email di benvenuto per donare al tuo nuovo lettore qualcosa che realmente desidera: aumenterai subito di qualche punto il suo livello di fiducia e fidelizzazione nei tuoi confronti.

Rivolgiti al tuo target

Uno dei più grossi errori che puoi commette quando crei la tua email di benvenuto, è quello di cercare di renderla utile ed irresistibile per chiunque.

È invece fondamentale concentrarti solo e unicamente sul come conquistare la fiducia dei lettori appartenenti al tuo target di riferimento: un nuovo iscritto che non è minimamente interessato ai tuoi articoli o ai tuoi prodotti, non ha per te alcuna utilità.

Non aver paura di far sentire qualcuno escluso: una mailing listi di qualità contiene (quasi) solo contatti in linea con il tuo target, ed è esattamente a questi utenti che dovrai dare uno spettacolare benvenuto.

Rendendo chiaro chi sei e cosa offri, riuscirai a catturare l’attenzione di chi davvero potrà in futuro diventare un affezionato lettore e/o cliente.

CONSIGLIO #3 Parla davvero al tuo target. Se ti occupi di diversi argomenti o prodotti, crea diverse email di benvenuto per diversi gruppi di utenti.
Puoi farlo creando diversi form di iscrizione e collegarli ad altrettanti diversi gruppi di iscritti (io utilizzo MailerLite, ma dovresti poter trovare questa opzione anche nel tuo servizio di email marketing).

Utilizza un linguaggio informale

La tua email di benvenuto sarà molto più efficace se i nuovi iscritti alla tua newsletter si sentiranno a loro agio, come se fossero a casa.

Usa un linguaggio personale ed informale: state cercando di conoscervi, e non è necessario utilizzare un tono troppo istituzionale.

Un buon suggerimento può essere quello di inserire una domanda, chiedendo ai tuoi lettori di rispondere all’email: rimarrai stupito da quanto sia bello e importante coinvolgere i tuoi iscritti!

CONSIGLIO #4 Comunica con i nuovi iscritti della tua newsletter come se stessi parlando con un amico.

Rendi le tue newslette riconoscibili

L’aspetto grafico delle tue newsletter è importante.
Fai in modo che il carattere, i colori e l’impostazione generale della tua email di benvenuto rispecchino quelli delle newsletter che invierai in futuro, in modo da renderti riconoscibile.

Ti consiglio anche di riprendere i colori e lo stile del tuo sito o del tuo blog: aiuterai il lettore a riconoscerti.

CONSIGLIO #5 Crea un’immagine coordinata per tutto il tuo brand, ed applicala anche alle tue newsletter.

Mostra il tuo valore

Chi si è appena iscritto alla tua newsletter probabilmente non ti conosce, ecco perchè sarai tu a dover mostrare il tuo valore.

Un ottimo modo di farlo è includere screenshot, frasi o recensioni di chi si è già fidato ed affidato a te: clienti soddisfatti, lettori entusiasti, recensioni positive.

Non si tratta di auto celebrazione, ma di aiutare il tuo nuovo lettore a capire realmente come potrai rendere la sua vita o il suo lavoro migliori.

CONSIGLIO #6 Non avere paura di mostrare il tuo valore: è possibile che i tuoi lettori stiano cercando proprio ciò che tu hai da offrire!

Non focalizzarti sulla vendita

La tua email di benvenuto non è il luogo adatto per cercare di vendere qualcosa.

So che la tentazione è sempre molto forte, ma fidati di me: insistere sulla possibilità di acquistare prodotti e servizi all’interno della tua mail di benvenuto sarebbe solo deleterio, rischiando di farti perdere un iscritto per sempre… e di non concludere nulla.

CONSIGLIO #7 Ogni cosa ha un suo tempo.
Il processo di vendita parte sempre con il creare un legame di fiducia e desiderio con i tuoi potenziali clienti, e l’email di benvenuto serve proprio a questo.
Resisti alla tentazione di voler vendere qualcosa!

Offri sempre una scelta

Purtroppo moltissimi blogger e freelance interpretano ancora la cancellazione di un utente alla propria mailing list come una sconfitta: non lo è!

Se un iscritto sceglie di cancellarsi, evidentemente non è interessato a te, e non ha alcun senso che rimanga all’interno della tua mailing list.
Ecco perchè è sempre un’ottima scelta quella di rendere chiara ed evidente la possibilità di cancellarsi dalla tua lista.

CONSIGLIO #8 Offri sempre e in modo evidente la possibilità di cancellarsi dalla tua mailing list: un lettore scontento è molto peggio di un lettore perso.

Crea il desiderio

L’email di benvenuto dev’essere solo la porta di ingresso a tutto ciò che il tuo nuovo iscritto potrà ottenere ricevendo le tue newsletter.

Crea un senso di desiderio anticipando di cosa parlerai nelle tue prossime email: aumenterai anche la possibilità che le tue successive newsletter vengono effettivamente aperte.

Proprio per questo motivo, ti consiglio di non limitarti ad una sola email di benvenuto, ma ci creare un percorso di più email che ti permetta di stringere con l’utente un rapporto di fiducia.

Se ci riuscirai, i tuoi lettori aspetteranno le tue email come aspettano la mattina di Natale!

CONSIGLIO #9 Non limitarti ad un’email di benvenuto: crea una sequenza di benvenuto!

Sfrutta le automazioni

Il modo migliore in assoluto per creare la tua sequenza di benvenuto è sfruttare le automazioni, ovvero creare un percorso di email già scritte (da te, ovviamente) che si inviino in automatico a chi si iscrive alla tua newsletter, andando a creare il famoso “tappeto rosso”.

Si tratta solitamente di sequenze di 6/8 email da completare in un paio di settimane, e ti assicuro che sono in grado di cambiare le sorti del tuo business o del tuo blog!

Tutti i servizi di email marketing offrono la possibilità di creare automazioni, ma come sempre ti consiglio MailerLite, che li include anche nella versione gratuita, e soprattutto che rende la creazione di automazioni semplice e intuitiva.

Puoi scriverti gratuitamente a MailerLite da qui.

Come creare la tua email di benvenuto

Che tu scelga di utilizzare una sola email di benvenuto o ricreare una sequenza di email (scelta super consigliata per le sorti del tuo business!), potrai farlo sfruttando proprio le automazioni.

Dovrai semplicemente recarti sulle automazioni e crearne una che, all’inscrizione di un nuovo lettore, invii automaticamente un’email preimpostata.

Qui sotto puoi trovare uno screenshot da MailerLite.

Informazioni sull’autore


SARA ANFOSSI

Sara Anfossi
Ciao sono Sara, la fondatrice di Breakfast Busyness.
Ti aiuto a trasformare il tuo blog in un business insegnandoti a pensare come pensano i tuoi clienti. Scopri di più.