Come aprire un blog di successo e guadagnare nel 2021: la guida per principianti


Questo articolo contiene link affiliati. Significa che riceverò una piccola commissione sui servizi o prodotti che acquisterai in seguito ad un mio consiglio, ma non preoccuparti: per te il prezzo resterà uguale!


Oggi scoprirai come aprire un blog in modo facile, veloce e soprattutto economico, utilizzando SiteGround & WordPress.

Creare un blog è qualcosa che può davvero cambiarti la vita, permettendoti di guadagnare e lavorare da casa, ma non è così facile: servono impegno e tanto studio!
In questa guida ti mostrerò passo a passo come aprire un blog investendo davvero pochissimi euro, approfittando delle bassissime tariffe di SiteGround, che oltre ad essere economico è uno dei migliori siti di hosting in assoluto per chi desidera aprire un blog di successo con WordPress.

Se sei qui, significa che stia pensando di aprire un blog.
Non aspettare, il momento perfetto è adesso!
Tutti possono aprire un blog e iniziare a guadagnare: prima inizi e prima potrai ottenere risultati.

NON VUOI PIÙ ASPETTARE? Segui la guida passo a passo e apri subito il tuo blog con SiteGround: inizia da qui!

SiteGround è sicuramente la soluzione migliore per aprire un blog di successo e in grado di farti guadagnare.
È facilissimo da usare anche per i principianti assoluti, è in italiano e l’assistenza disponibile 24 ore su 24 ti aiuterà sempre a risolvere qualsiasi tipo di problema!

Cos’è un blog?

Un blog è un sito web con contenuti in continuo aggiornamento: a differenza di un sito web, un blog contiene non solo pagine, ma anche articoli, che vengono pubblicati ed aggiornati in modo costante.

Se vuoi saperne di più, qui trovi la mia guida completa sulla differenza tra un sito web e un blog.

Come si crea un blog

Molti siti e molte guide ti promettono che riuscirai ad aprire il tuo blog in 15 minuti: questo non è del tutto falso, ma sicuramente è fuorviante!

Ad acquistare il tuo dominio e poter dire di avere un blog ci vogliono infatti realmente pochi minuti… ma creare un blog di successo è ovviamente tutta un’altra storia!

Non avere paura: gli step da seguire sono pochi e semplici, ma dovrai impegnarti ed essere costante per ottenere risultati.

CONSIGLIO #1 Non credere a chi ti dice che tra 10 minuti avrai un blog di successo… ma non farti neanche scoraggiare da chi ti dice che creare un blog sia difficile e inutile!

Ecco i passi principali che dovrai seguire per aprire il tuo blog:

  1. Scegliere un nome per il tuo blog
  2. Acquistare il dominio (15€/anno circa)
  3. Acquistare il piano di hosting su SiteGround (6€/mese circa)
  4. Definire la struttura del tuo blog su WordPress
  5. Creare le pagine principali
  6. Creare un piano editoriale per i tuoi articoli

E se non conosci alcuni di questi termini, non preoccuparti: presto ti saranno familiari, e potrai contattarmi sempre su [email protected] per qualsiasi domanda!

Come aprire un blog gratis

Se vuoi aprire il tuo blog gratis, esistono moltissimi servizi disponibili… ma è una cosa che io ti sconsiglio vivamente di fare!

Ci sono moltissime ragioni per cui dovresti preferire acquistare il tuo dominio su SiteGround e aprire un blog con WordPress, ma la principale è che guadagnare con un blog gratuito è davvero difficile.

Moltissimi programmi di affiliazione e compagnie pubblicitarie non accettano collaborazioni con blog gratuiti; inoltre un vero blog costruito con WordPress avrà un aspetto molto più professionale, permettendoti di ottenere facilmente collaborazioni e sponsorizzazioni.

Gli investimenti sono alla base di ogni business, e se vorrai guadagnare con il tuo blog sarà fondamentale trattarlo come una vera azienda.

Inoltre, un blog costruito con una piattaforma gratuita non sarà mai davvero tuo, e questo ti creerà nel tempo moltissimi problemi: la scelta di aprire un blog gratuito potrà sembrarti una scelta furba oggi, ma ti garantisco che te ne pentirai presto!

È molto più facile aprire un vero blog oggi che migrare il tuo blog già pubblicato un domani: non fare questo stupido errore!

CONSIGLIO #2 Non farti spaventare da un piccolo investimento: aprire un blog gratuito sarà un errore di cui ti pentirai molto presto!

Se non ti ho ancora convinto, ecco di nuovo alcune ragioni per cui dovresti aprire il tuo blog con SiteGround e WordPress:

Cos’è WordPress

Lo so che morivi dalla voglia di chiedermelo!
WordPress è il software che ti permetterà di creare il tuo blog.

È lo strumento grazie al quale potrai creare pagine e articoli, aggiungere plug-in e realizzare il blog che hai sempre desiderato.

La maggior parte dei siti e dei blog che visiti ogni giorno sono creati con WordPress, ed è sicuramente la scelta migliora anche per te.

Ma non preoccuparti: WordPress è molto intuitivo e facile da usare, e soprattutto è gratuito!

Quanto costa un blog

Aprire un blog non è assolutamente costoso, soprattutto se hai intenzione di utilizzarlo per monetizzare e guadagnare soldi online.

Le spese iniziali e di mantenimento sono davvero basse, ed anche eventuali plugin o servizi aggiuntivi che vorrai acquistare in futuro non hanno generalmente prezzi troppo elevati.

Per creare il tuo blog dovrai acquistare principalmente tre servizi:

Il piano di hosting

Il piano di hosting è lo spazio online all’interno del quale potrai costruire il tuo blog. Ha generalmente un costo mensile: io ti consiglio di scegliere il piano StartUp di SiteGround a 5,99€ al mese.

Il dominio

Il dominio è l’url del tuo blog, l’indirizzo che gli utenti potranno scrivere nella barra di ricerca per trovarlo.

Un dominio ha un costo di circa 15€ all’anno, e con Sitegorund è gratuito per il primo anno.

Il tema per il tuo blog

Il tema è la struttura grafica del tuo sito che ti permetterà di personalizzare menù, pagine e articoli.
Il tema viene generalmente acquistato solo una volta: esistono temi gratuiti (che ti sconsiglio, continua a leggere la guida per scoprire il motivo) e temi a pagamento, ma almeno inizialmente non sarà una spesa superiore ai 50/60 euro.

Con una spesa di massimo 100€ (ma probabilmente saranno meno!) potrai aprire il tuo blog e iniziare a creare una strategia di crescita che ti permetta di guadagnare soldi online!

Per aprire un blog servono capacità tecniche?

Aprire un blog non è difficile come sembra, e ti assicuro che possono riuscirci tutti: sì, anche tu!

Esistono infatti moltissimi strumenti che ti permetteranno di aprire il tuo blog e di farlo crescere senza conoscere codici e procedure tecniche, ma soprattutto ormai moltissime piattaforme offrono una fenomenale assistenza via chat h24. Non arai mai solo!

CONSIGLIO #3 Se ti spaventa la parte tecnica, smetti di essere spaventato e apri il tuo blog subito! Non servirà alcuna conoscenza tecnica specifica, te lo prometto!

Perchè aprire un blog 

Probabilmente questa è una delle domande che ti fai più spesso se stai pensando di aprire un blog.

Ogni mese vengono pubblicati su WordPress più di 70 milioni di articoli, e sicuramente qualcuno starà già scrivendo degli argomenti che vorresti affrontare:

  • Chi leggerà il tuo blog?
  • E perchè qualcuno dovrebbe farlo?
  • E se non lo leggesse nessuno?

Sono tutte domande legittime, ma non devono impedirti di provare a fare qualcosa. Nel web infatti, c’è spazio per tutti.

Inizialmente il tuo blog sarà invisibile, ma con molta costanza e molto impegno riuscirai a raggiungere risultati inaspettati prima di quanto tu non creda!

Esistono moltissime ragioni valide per cui aprire un blog:

  • Condividere un’esperienza o delle conoscenze
  • Attirare potenziali clienti in target sul tuo sito web
  • Guadagnare!

Aprire un blog significa scrivere articoli e mettere a disposizione dei tuoi lettori la tua esperienza ed il tuo punto di vista: questa è la parte fondamentale!

Qualsiasi sia l’argomento di cui sceglierai di scrivere, il tu punto di vista ed il tuo stile saranno sempre e solo tuoi.

CONSIGLIO #4 Se pensi che nessuno leggerà mai il tuo blog… prova a darti una possibilità: rimarrai stupito dai risultati!

Una piccola curiosità: WordPress ha deciso di rendere pubbliche le statistiche in tempo reale di articoli pubblicati, commenti e like sui post di tutto il mondo: le trovi qui!

Articoli e commenti in tempo reale sui siti WordPress nel mondo

Si può davvero guadagnare con un blog?

Guadagnare con un blog è possibile.
Esistono moltissimi modi in cui puoi fruttare il tuo blog per guadagnare soldi online e riuscire a trasformare il tuo blog in un vero lavoro:

  • Programmi di affiliazione
  • Inserimento di banner pubblicitari
  • Vendita di prodotti o servizi
  • Post sponsorizzati
  • Coaching online

Non è sufficiente però aprire un blog per iniziare a guadagnare.
Crear Sun blog è sicurante il primo passo, ma sarà fondamentale riuscire a trattare il tuo blog come se fosse un vero business.

Dovrai far investimenti, studiare e imparare cose nuove ogni giorno, ma soprattutto essere costante.

Quando aprirai il tuo blog nuovo fiammante, dovrai porti degli obiettivi precisi e misurabili, e creare una strategia di crescita in grado di aiutarti a aumentare il tuo traffico ed il tuo guadagno in modo graduale e costante.

Scegli la tua nicchia – ovvero gli armenti di cui vorrai parlare – e studia con cura il tuo target di potenziali clienti: sarà a loro che dovrai rivolgerti per riuscire a guadagnare con il tuo blog!

CONSIGLIO #5 Se vuoi davvero guadagnare con il tuo blog dovrai trattarlo come un vero business dall’inizio!

Scegliere la tua nicchia

Il primo importantissimo passo sarà scegliere la tua nicchia di argomenti, ovvero gli argomenti su vorrai scrivere articoli ed a cui vorrai dedicare il tuo blog.

Non avere paura che il tuo blog sia troppo generico o troppo specifico: esistono moltissimi blog e tutti differenti, l’unica cosa importane è che tu riesca a rispondere ad una domanda precisa:

In che modo il mio blog può aiutare le persone a risolvere un determinato problema o a trovare le risposte per una specifica domanda?

Le persone infatti usano Google, Pinterest e internet in generale per trovare soluzioni e risposte: se sarai in grado di fornirle, i tuoi lettori cresceranno a vista d’occhio!

Come trovare la tua nicchia

Sicuramente la tua nicchia dovrà riguardare un argomento in cui sei esperto e che ti appassiona: non vorrai certo passare le tue giornate a scrivere di argomenti che non sopporti e di cui non sai nulla!

Non farti però ingannare dalla voglia di parlare solo di ciò che davvero ami: un blog è un lavoro, e come tale ogni tanto richiederò qualche compromesso.

Ti propongo un piccolo esercizio:

CONSIGLIO #6 Pensa ad una possibile nicchia per il tuo blog e prova a scrivere il titolo o l’argomento di 20 articoli che saresti sicuramente in grado di scrivere: se dopo averlo fatto non vedrai l’ora di iniziare, quella è la scelta giusta!

Come scegliere i il nome del tuo blog

Il dominio (o nome) del tuo blog sarà l’indirizzo a cui dovranno collegarsi gli utenti per poter leggere i tuoi articoli.

Il dominio di un blog è formato da tre parti differenti:

  • www. (World Wide Web)
  • il nome vero e proprio del sito (dominio di secondo livello)
  • il suffisso .it / .com etc… (dominio di terzo livello)

La scelta del dominio per il tuo blog è una scelta solo tua, ma non dimenticarti che non potrai cambiarlo in futuro: fai in modo che sia un nome facile da scrivere e da ricordare, e soprattutto scegli un nome che ti piaccia davvero!

Anche la scelta del dominio di terzo livello dipende solo da te: io ti consiglio di utilizzare:

  • Il suffisso .it se la tua attività si svolge unicamente a livello italiano
  • Il suffisso .com se ti rivolgi ad un pubblico internazionale

Un dominio ha un costo di circa 15€/all’anno e sarà solo tuo: nessuno potrà acquistare lo stesso dominio.

Ma attenzione a non farlo scadere! In questo caso, rischierai di perdere il tuo blog per sempre!

CONSIGLIO #7 Scegli con cura il tuo dominio e verifica qui se il dominio che hai scelto per il tuo blog è libero e disponibile!

Un ultimo consiglio riguardo alla scelta del tuo dominio: se aprirai il tuo blog con SiteGround, il dominio sarà gratis per il primo anno!

Ci siamo! Adesso possiamo iniziare ad aprire e creare il tuo tuo blog!

Scegli il tuo piano di hosting

Il primo passo da fare per aprire un blog è quello di scegliere il tuo piano di hosting, ovvero scegliere quanto spenderai ogni mese per mantenere attivo il tuo blog e quali servizi avrai inclusi.

L’hosting è – in parole semplici – lo spazio all’interno del quale potrai installare WordPress e iniziare a creare il tuo blog.

La scelta dell’hosting è molto, molto importante!
Un hosting troppo economico o di bassa qualità infatti potrà costarti molto caro in futuro.

Ecco alcuni dei principali problemi che puoi trovare negli hosting da evitare:

  • Sito lento. La velocità è uno die maggiori parametri utilizzati da Google per valutare il tuo blog!
  • Configurazione complessa. Un buon hosting è facilmente utilizzabile anche da chi non ha alcuna competenza tecnica: non scegliere di risparmiare prima per dover pagare un webmaster dopo!
  • Assistenza scadente. Il tuo blog deve sempre essere in ottima salute, e se non lo sarà devi poter contare su un’assistenza efficace… o ti ritroverai a passare le notti in bianco cercando di risolvere problemi di cui non sai neanche l’origine!

CONSIGLIO #8 Un buon hosting ti costerà meno di 90€/anno. Non farti tentare da un servizio più economico per qualche decina di euro, non ne vale la pena!

Quale hosting scegliere quindi?

Il piano Start Up si SiteGround è sicuramente quello che fa per te.
Ha tutto ciò che può servirti per aprire il tuo blog, è economico e semplicissimo da utilizzare.

Per iniziare (che emozione!) vai sul sito di SiteGround e seleziona Web Hosting.

Come aprire un blog con SiteGround e WordPress
  • Scegli il piano StartUp, in questo momento non hai bisogno di piani di hosting più costosi
  • Potrai passare ad un altro piano di hosting in qualsiasi momento, quindi non c’è nessun bisogno di spendere più del necessario adesso
  • Ricordati che il tuo dominio sarà gratuito per i primi 12 mesi, garantendoti un altro risparmio!
  • Tutto ciò che ti serve è nel piano StartUp, ti consiglio quindi di non selezionare alcun servizio aggiuntivo: potrai eventualmente sceglierli e pagarli in seguito (ma solitamente, non servono! Il tuo blog non avrà costi nascosti)

Se  hai qualche dubbio, non dimenticarti di scrivermi un’email a [email protected] e ti aiuterò ad aprire il tuo blog: sono qui per questo!

Acquista il tuo dominio

Come abbiamo già visto, il dominio è il nome del tuo sito: questo è il momento di acquistarlo e renderlo tuo per sempre!

Seleziona Registra un nuovo dominio ed inserisci il nome del tuo sito.
Non dimenticare di scegliere anche il suffisso .it o .com!

Il dominio andrà rinnovato ogni anno ad un costo di circa 15€/anno, e se lo desideri potrai impostare il rinnovo automatico (io te lo consiglio tantissimo, potrebbe salvarti da brutte sorprese e scadenze inaspettate!).

Non dimenticare però che acquistando il tuo dominio su SiteGround, sarà gratuito  per i primi 12 mesi!

Hai scelto il tuo piano di hosting, hai scelto il tuo dominio… ci siamo quasi, non ti resta che procedere con l’acquisto ed iniziare a creare il tuo blog con WordPress!

Rivedi e completa

Finalmente ci siamo: tra pochissimi minuti il tuo blog potrà prendere vita!
Adesso non dovrai far altro che  inserire i tuoi dati  personali ed i dettagli per il pagamento del tuo nuovo blog: non sei emozionato?

Alcuni consigli  per quest’ultima fase:

  • Scegli il  piano StartUp (dovresti averlo già fatto)
  • Scegli un piano di almeno 12 mesi, potrai risparmiare moltissimo!
  • Scegliere un piano da almeno 12 mesi ti aiuterà a non doverti occupare del rinnovo del tuo piano ogni 30 giorni.
    Dimenticarsi di rinnovare il piano vorrebbe infatti dire che il tuo blog sarebbe momentaneamente non pubblicato, ed oltre a perdere i guadagni, rischieresti di perderlo completamente!
  • Non selezionare nessun servizio aggiuntivo: potrai farlo in seguito se ne sentirai l’esigenza
  • Il servizio SG Site Scanner per ora non ti serve!
  • Seguendo i miei consigli, con una spesa di 87,69€ iva inclusa ti sarai assicurato il tuo blog per un anno intero: non ci sono costi nascosti, e ti prometto che li riguadagnerai prestissimo!

Se sei pronto per aprire il tuo blog, ecco un piccolo riassunto di come arrivare fin qui e acquistare il tuo dominio e il tuo hosting:

  • Vai su SiteGround e scegli Web Hosting > Acquista
  • Scegli il piano StartUp
  • Scegli  il tuo dominio
  • Inserisci le tue informazioni personali e di pagamento
  • Scegli una password sicura!

CONSIGLIO #9 Non acquistare un solo mese di hosting: pagherai un prezzo più alto sia per il primo mese, sia per un eventuale rinnovo!

Installare WordPress

Questo è il momento che stavi aspettando: installando WordPress all’intento del tuo hosting,  sarai finalmente in grado di iniziare a creare il tuo blog!

WordPress è il software che consente infatti di dar vita a tutti gli elementi grafici e funzionali del tuo blog.

Può sembrare un passaggio difficile, ma ti assicuro che con SiteGround sarà facile e veloce se seguirai i miei consigli.

  • Accedi a SiteGround
  • Seleziona SITI WEB
  • Affianco al nome del tuo dominio, seleziona SITE  TOOLS
  • Nella colonna di sinistra, scegli WORDPRESS
  • Selezione INSTALLA E GESTISCI
  • Scegli il nome utente e la password che utilizzerai per accedere a WordPress e creare il tuo blog
  • Non cambiare altri parametri e scegli INSTALLA

ATTENZIONE! Potrebbero essere necessarie fino a 24 affinché questo passaggio possa essere completato.
Se riceverai un messaggio di errore, non preoccuparti e riprova tra poco.

Se hai ancora dubbi o preferisci non dover procedere da solo, non dimenticarti di contattarmi a [email protected] e ti aiuterò a risolverli.

La scelta del tema

Yuppi! Sei finalmente pronto per iniziare a creare il tuo blog.
Da questo momento, ogni scelta dipende da te!

Il tema del tuo sito è lo schema all’intento del quale andrai ad inserire i tuoi contenuti.
A seconda del layout che sceglierai, avrai opzioni diverse e diverse possibilità di personalizzazione.
Il ltema è quello che permette a chiunque di costruire un sito senza conoscere i linguaggi di programmazione.
Te lo assicuro: è molto facile!

Puoi utilizzare uno dei temi gratuiti proposti da WordPress, oppure acquistarne uno a pagamento.

Anche in questo caso, ti consiglio di scegliere con cura il tuo tema, e di optare per un tema a pagamento: i temi vanno acquistati solo una volta, non si tratta di un pagamento ricorrente!

Quali sono i vantaggi di un tema non gratuito?

Sicuramente una grande varietà di opzioni e continui aggiornamenti, ma soprattutto la possibilità di avere un’assistenza diretta… e ti assicuro che ti servirà moltissimo quando sullo schermo comparirà la scritta FATAL ERROR a causa di qualcosa che hai fatto tu!

CONSIGLIO #10 Scegli un tema che ti garantisca un’assistenza di almeno 6 mesi inclusa nel prezzo: in fase di progettazione del tuo blog potrà esserti molto utile!

Quanto costa un tema?

Generalmente tra i 10€ e i 60€.
L’acquisto è da effettuare una volta sola, non si tratta quindi di un servizio in abbonamento come il dominio.

Un discorso a parte va invece fatto sull’assistenza, che solitamente è inclusa per i primi 6 mesi e può successivamente essere rinnovata.
E se trovi un tema che ti piace ed è pure gratuito… anche meglio!

Ricorda sempre però che spesso i temi a pagamento sono più completi, ed offrono molte più opzioni di personalizzazione.

Breakfast Busyness è costruito utilizzando il tema Kalium venduto da ThemeForest, e mi trovo davvero benissimo.

Su ThemeForest puoi trovare migliaia di temi adatti a diverse tipologie di blog. Ecco quali sono le caratteristiche che il tuo tema deve assolutamente avere:

  • Essere responsive. Ovvero, essere ottimizzato per la visualizzazione su smartphone e tablet. Questo è molto importante, perchè circa il 95% del tuo traffico sarà generato dia dispositivi mobili, e non da desktop!
  • Essere leggero e veloce. Per Google la velocità di un sito o di un blog è un fattore di valutazione molto importante.
  • Essere aggiornato. Controlla sempre la data di pubblicazione o aggiornamento del tema che vuoi acquistare: se nessuno lo aggiorna da anni, non è un tema da scegliere
  • Assistenza inclusa. Controlla sempre che il tuo tema includa sempre almeno 6 mesi di assistenza!

Potrai cambiare il tema del tuo blog tutte le volte che vorrai, senza perdere i contenuti, le pagine e gli articoli che avrai creato, ma questo richiederà ugualmente un po’ di lavoro da parte tua.

Ecco perchè ti consiglio di scegliere fin da subito un tema che si adatti bene alla tua idea di blog!

CONSIGLIO #11 Se non hai idea di come gliene il tema più adatto a te, ti consiglio di prepararti un caffè (o aprirti una birra) e fare un bel giro nel web: quando avrai trovato un blog che ti piace, inserisci l’url nel sito WordPress Theme Detector e scopri quale tema sia stato utilizzato per costruirlo!

Se però proprio non sai da dove iniziare, ti consiglio quindi di  usare WORDPRESS STARTER per lasciarti guidare attraverso la creazione del tuo blog da WordPress e SiteGround.

Ecco come trovarlo, e di seguito  le relative immagini:

  • In SiteGround, torna sulla DASHBOARD
  • Seleziona GESTIONE APP
  • Accedi al PANNELLO DI CONTROLLO di WORDPRESS
  • Lasciati guidare nella creazione del tuo blog!

La struttura del tuo blog

Prima di iniziare a creare il tuo blog sarà necessario definirne la struttura: è molto meglio costruire il tuo blog in modo ragionato oggi – magari impiegando qualche giorno in più – che trovarti a volerlo completamente modificare tra un mese.

La struttura del tuo blog sarà composta dalle pagine e dalle categorie di articoli che vorrai pubblicare.

CONSIGLIO #11 Non avere fretta: creare la struttura del tuo blog ti permetterà di creare un blog migliore, evitando errori banali e di cui ti pentiresti presto. Prendi carta e penna… e inizia a ragionare!

La differenza tra pagine e articoli

Spesso la differenza tra pagine e articoli viene data per scontata, ma ricordo bene che prima di aprire il mio blog facevo davvero fatica a comprenderla.

In realtà è molto semplice:

Le pagine sono generalmente fisse e definite all’interno di un blog.
Sono pagine per esempio la tua home page, la pagina di about e la pagina di contatti.
Si tratta di pagine statiche, che possono essere modificate o aggiornate, ma il numero solitamente rimane fisso nel tempo e che contengono contenuti sempre validi

Gli articoli sono invece contenuti in continuo aggiornamento: all’intento del tuo blog dovrai pubblicare nuovi articoli a cadenza costante (ad esempio: 2 articoli a settimana).
A seconda della tua nicchia gli articoli potranno diventare obsoleti nel tempo (ad esempio se ti occupi di notizie e attualità) o semplicemente crescere di numero.

Gli articoli vengono suddivisi in categorie, al fine di rendere più facile per l’utente comprendere gli argomenti trattati.

CONSIGLIO #12 Utilizza le pagine per creare la base del tuo blog e gli articoli per creare i contenuti veri e propri.

Le pagine base

Le pagine base sono le pagine che costituiscono lo scheletro del tuo blog.
Nonostante la struttura del tuo blog dipenda solo da te, alcune pagine non dovrebbero mai mancare.

Per aprire una pagina, clicca sulla tab PAGINE dalla colonna nera a sinistra all’intento del tuo pannello di controllo.

Ora sei pronto per creare le pagine base del tuo blog e iniziare a vederlo crescere:

La home page

La home page è la pagina principale del tuo blog.
Puoi scegliere tra due opzioni differenti per la tua home page:

  • Mostrare una pagina statica
  • Mostrare una pagina con gli ultimi articoli scritti

Puoi effettuare questa scelta dal menù ASPETTO > PERSONALIZZA all’interno di WordPress, e io ti consiglio di scegliere l’opzione pagina statica.

Come impostare l'homepage del tuo blog

La tua home page deve dare in modo chiaro ed intuitivo agli utenti le informazioni riguardo agli argomenti trattati dal tuo blog.

Inserisci nella tua homepage un link alle diverse categorie di articoli, e sfruttala per mostrare i tuoi articoli migliori o quelli maggiormente monetizzati, non necessariamente gli ultimi articoli.

E non dimenticare il form di iscrizione alla tua newsletter!

Pagina about

La pagina about del tuo blog serve per raccontare agli utenti qualcosa di te.
I tuoi lettori infatti saranno contenti di poter conoscere chi realmente si cela dietro gli articoli pubblicati.

CONSIGLIO #13 Non rendere la tua pagina about un curriculum infarcito di date e meriti. Racconta davvero qualcosa di te e del tuo blog e crea un rapporto con i tuoi lettori.

La pagina dei contatti

Non ci sono bisogno di troppe spiegazioni: la pagina dei contatti avanti il compito di permettere a chi vuole contattarti di farlo in modo semplice e pratico.

Potrai utilizzare un form di contatto sfruttando i diversi plugin gratuiti a disposizione all’interno di WordPress (io ad esempio utilizzo Contact Form 7) oppure limitarti ad indicare il tuo indirizzo email.

CONSIGLIO #14 Invoglia i tuoi lettori a contattarti specificando in modo chiaro per quali motivi possono farlo (collaborazioni, post sponsorizzati, coaching, consulenze etc…)

Il menù del tuo blog

Il menù è l’elenco con i link alle diverse pagine del tuo blog che trovi generalmente nella parte alta di ogni sito, e che rimane uguale per tutte le pagine (lo so, è molto pin facile saperlo che spiegarlo!).

Poi creare e gestire il tuo menù dalla tab ASPETTO > MENÙ della colonna nera a sinistra all’interno del tuo pannello di controllo WordPress.

Come impostare il menù di un blog

Il menù del tuo blog dovrebbe parlare realmente dei tuoi contenuti.
La maggior parte dei blog utilizza il menù per indicare all’utente le pagine statiche: HOME, ABOUT, BLOG, CONTACT.

Io ti consiglio invece di inserire nel menù le categorie dei tuoi articoli.
In questo modo non solo aiuterai l’utente a capire di cosa parlino davvero il tuo blog e i tuoi articoli, ma aiuterai anche Google a comprendere meglio i tuoi contenuti, e di conseguenza a proporli ai giusti utenti.

CONSIGLIO #15 Sfrutta il menù per indicare in modo chiaro gli argomenti trattati dal tuo blog e non limitarti a creare un banalissimo elenco di pagine statiche!

Non dimenticare inoltre di controllare l’aspetto del menù da smartphone e tablet: è fondamentale che il tuo sito sia responsive, ovvero ottimizzato per la visualizzazione da mobile.

Se hai aperto il tuo blog, complimenti!
Lasciami il link nei commenti, non vedo l’ora di scoprirlo.

E se invece hai letto fino a qui ma non ti sei ancora buttato, vai subito su SiteGround: il momento, è adesso!

Informazioni sull’autore


SARA ANFOSSI

Sara Anfossi
Ciao sono Sara, la fondatrice di Breakfast Busyness.
Ti aiuto a trasformare il tuo blog in un business insegnandoti a pensare come pensano i tuoi clienti. Scopri di più.