A cosa serve un blog: perché aprire un blog nel 2024 e come guadagnare


I miei articoli possono contenere link affiliati. Potrei ricevere una commissione sui prodotti che acquisterai in seguito ad un mio consiglio: per te il prezzo resterà uguale 💛


Lo scopo di un blog è quello di aumentare il traffico sul tuo sito web, ed eventualmente di farti guadagnare dal traffico generato .

Gli articoli che scrivi sul tuo blog infatti dovrebbero sempre rispondere alle domande che le persone fanno su Google e su altri motori di ricerca (tutte quelle piccole frasi che sono chiamate parole chiave), invogliandole a cliccare e raggiungere i tuoi contenuti.

Un blog può servire sia a condividere le tue conoscenze e le tue passioni senza alcun altro scopo, sia a guadagnare in modo passivo o vendendo i tuoi prodotti e servizi.

A cosa serve un blog nel 2024

Oggi i blog non sono più diari personali, ma veri e propri strumenti di marketing.

Gli articoli sono infatti contenuti gratuiti che usiamo per portare le persone a conoscerci e conoscere eventualmente ciò che facciamo e vendiamo: è infatti molto più probabile che qualcuno cerchi un’informazioni generica, piuttosto che il tuo prodotto o un servizio specifico:

• Tu scrivi un articolo di blog
• Gli utenti effettuano una ricerca su Google
• Se il tuo articolo risponde alla loro domanda ed è scritto sufficientemente bene da apparire nelle prime posizioni di Google, gli utenti lo sceglieranno e raggiugneranno il tuo sito.

Un blog è quindi un mezzo che porta sul tuo sito web nuovi utenti ogni giorno… e dopo cosa succede?

Un blog serve a condividere informazioni

La maggior parte delle persone sceglie di aprire un blog al solo scopo di condividere informazioni e conoscenze riguardo ad un argomento che le appassiona particolarmente; scoprendo solo dopo che con un blog è possibile guadagnare.

Ovviamente, monetizzare il tuo blog o usarlo come strumento per trovare nuovi clienti non è obbligatorio: se vuoi scrivere il tuo blog solo per il gusto di farlo, va benissimo.

NOTA BENE!

Per aprire e scrivere un blog da cui non guadagni nulla ed in nessun modo monetizzato, non dovrai avere una partita iva o permessi e qualifiche di nessun tipo.

Ti sarà sufficiente APRIRE IL TUO BLOG e iniziare a scrivere.

Aprire un blog per guadagnare autorità

Se invece hai un negozio (fisico o online) oppure vendi servizi, puoi utilizzare il blog all’intento del tuo sito web per farti conoscere dai tuoi potenziali clienti e mostrare loro che sai davvero ciò di cui stai parlando.

Leggendo i tuoi articoli gli utenti avranno la percezione che tu sia una persona autorevole nel tuo campo, ed apprezzeranno che tu stia condividendo il tuo sapere gratuitamente.

Un blog può davvero servire a farti conoscere e riconoscere come esperto di settore, e si fideranno maggiormente di acquistare da te.

Affinché tutto ciò accada, dovrai imparare come scrivere un articolo di blog che porti traffico.

ATTENZIONE!

Scrivere articoli di blog tanto per scriverli, non ti porterà a nulla se non a perdere un sacco di tempo.
Imparare a scrivere articoli è facile, ed è un passaggio fondamentale.

Guadagnare con un blog in modo passivo

Guadagnare in modo passivo con un blog significa guadagnare direttamente dalle azioni gli utenti compiono sui tuoi articoli, senza che tu faccia o venda niente, e quindi potenzialmente a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Per guadagnare in modo passivo con il tuo blog dovrai avere molto traffico, soprattutto se non hai intenzione di aprire una mailing list e scrivere newsletter o usare Pinterest: in questo caso infatti, tutto il tuo guadagno deriverà solo e unicamente dal traffico organico che arriva da Google.

I principali modi per guadagnare in modo passivo con un blog sono i banner pubblicitari e le affiliazioni.

I banner pubblicitari

Se hai aperto un blog con l’unico scopo di guadagnare in modo passivo senza far altro che scrivere articoli, i banner pubblicitari fanno sicuramente al caso tuo.

Si tratta di mostrare nelle pagine che contengono i tuoi articoli pubblicità di altre aziende: riceverai un compenso per ogni banner cliccato dagli utenti.

Non dovrai scegliere tu quali pubblicità mostrare, ma solo decidere inizialmente QUANTE e DOVE verranno mostrate: il resto lo farà il servizio a cui deciderai di appoggiati.

Si tratta quindi di un metodo di guadagno completamente passivo.
Il servizio di banner più semplice in cui essere accettati è Google Adsense: paga molto meno di altre piattaforme, ma non richiede un minimo di traffico.

Dovrai ugualmente richiedere l’approvazione prima di poter pubblicare i banner sul tuo blog: per ottenerla, assicurati di aver pubblicato un buon numero di articoli e di non scriverli con l’intelligenza artificiale.

Le affiliazioni

I programmi di affiliazione sono un altro grande classico del guadagni passivo con un blog.

Si tratta di pubblicizzare prodotti di altre aziende, questa volta scelti e selezionati da te, e di ricevere una commissione ogni volta che un utente compra partendo da un link pubblicato sul tuo blog.

A differenza dei banner pubblicitari, le affiliazioni richiedono di scegliere con cura i programmi a cui iscriversi, e di creare una vera e propria strategia di vendita: difficilmente guadagnerai tramite link affiliati solo pubblicandoli qua e là nei tuoi articoli.

NOTA BENE!

Quai tutti i blog del mondo sfruttano le affiliazioni.
Anche se hai aperto il tuo blog per vendere i tuoi prodotti e servizi infatti, puoi inserire link affiliati nei tuoi articoli e ottenere un guadagno aggiuntivo.

Aprire un blog per vendere prodotti e servizi

Infine, se hai una tua azienda o sei un libero professionista, puoi sfruttare il traffico generato dagli articoli del tuo blog per vendere i tuoi prodotti e servizi.

In questo caso, sarà tuo il compito di trasformare i lettori del tuo blog in potenziali clienti, portandoli ad essere interessati a ciò che vendi.

La scelta più semplice è quella di creare una mailing list e rimanere in contatto con loro tramite newsletter: raccogliere gli indirizzi email di chi visita il tuo blog è l’unico modo che hai a disposizione per poterli raggiungere nuovamente; non è infatti possibile risalire a chi ha letto i tuoi articoli con altri mezzi.

Perché aprire un blog è un buon investimento

Come abbiamo appena visto, esistono molti modi per sfruttare un blog… ma forse ti stai chiedendo se valga davvero la pena di investire soldi e tempo nell’apertura di un blog e la scrittura degli articoli (aprire un blog costa in ogni caso molto poco).

Gli articoli di blog hanno però un grandissimo vantaggio: sono contenuti evergreen, ovvero continueranno a portarti traffico per moltissimi anni dopo la loro creazione.

Più articoli scriverai, più traffico avrai, e quindi potenzialmente più guadagno.

Per questo motivo, aprire un blog è un investimento che in futuro potrà portarti traffico e clienti anche nei periodi in cui, magari, avrai poco tempo da dedicare alla creazione di contenuti, e questo vale tantissimo.

CONSIGLIO!

Se qualche articolo che hai scritto in passato contiene informazioni che vanno aggiornate, potrai sempre farlo, e Google apprezzerà moltissimo!

Cosa bisogna sapere prima di aprire un blog

Sono moltissime i fattori da tenere in considerazione prima di scegliere di aprire un blog, soprattutto per vorrai utilizzarlo per guadagnare.

La cosa in assoluto più importante però, è avere la consapevolezza che il traffico da solo non basta: qualunque sia il motivo per cui scegli di creare il tuo blog, dovrai fare in modo che sia davvero uno strumento di marketing al tuo servizio, e non solo un elenco di articoli pubblicati online.

Crea una strategia per il tuo blog è fondamentale per ottenere risultati:
Se non sai da dove iniziare, possiamo farlo insieme: scrivimi e parlami del tuo progetto.

➡️➡️➡️ Qui trovi un elenco di tutto quello che avrei voluto sapere prima di aprire un blog.

Posso aprire un blog all’interno del mio sito?

Assolutamente sì, puoi aprire un blog all’interno del tuo sito web.

Un blog è infatti la parte di un sito in cui vengono pubblicati articoli, ma l’url (cioè il nome del tuo sito) sarà lo stesso per entrambi.

➡️➡️➡️ Qui trovi tutto quello che devi sapere della differenza tra un blog e un sito web.

Quanto tempo dovrò dedicare al mio blog?

Un blog per crescere ha bisogno di articoli, e da qui non si scappa.

La buona notizia però è che non dovrai necessariamente essere costante nella pubblicazione degli articoli come per i contenuti che pubblichi sui social media: potrai infatti scrivere gli articoli per il tuo blog quando preferisci.

Inoltre, quando avrai raggiunto un buon numero di articoli di pubblicati, potrai lasciare che portino traffico al tuo sito senza pubblicarne di nuovi, o almeno facendolo con molta meno frequenza.

Non dimenticare che il tuo blog sarà un mezzo, uno strumenti di marketing in grado di portarti più guadagno: se decidi di utilizzarlo, inserisci la scrittura degli articoli e la creazione di una strategia per il tuo blog all’interno delle tue ore lavorative.

HAI ALTRE DOMANDE?

Vuoi imparare a guadagnare con un blog?
Parliamone su Instagram ✨

Ti insegno come…

💰 Vendere con il tuo blog
🌳 Usare in modo efficace email marketing + newsletter + funnel
🚀 Aumentare il tuo traffico e le tue vendite con Pinterest

Informazioni sull’autore


SARA ANFOSSI

Sara Anfossi
Blog Strategist & Pinterest Expert
Ti insegno a guadagnare con il tuo blog e con Pinterest anche se parti da ZERO.
Scopri di più.