10 Consigli fondamentali per aprire il tuo blog


Questo articolo contiene link affiliati. Significa che riceverò una piccola commissione sui servizi o prodotti che acquisterai in seguito ad un mio consiglio, ma non preoccuparti: per te il prezzo resterà uguale!


Come molti altri blogger, anche io quando il 30 dicembre 2019 ho aperto Breakfast Busyness non avrei mai pensato che potesse trasformarsi in un business a tempo pieno.
Ho scelto di aprire un blog per condividere la mia passione e continua ricerca nell’ambito di una vita più semplice e più facile, senza rendermi conto del grande potenziale che offre un blog.

Ho pubblicato il mio blog in anonimo, e solo in seguito sono uscita allo scoperto: inizialmente, pochissime persone erano al corrente della sua esistenza.

Non avrei mai pensato che creare un blog potessero essere un argomento così vasto e affascinante, e soprattutto non potevo immaginare la quantità di persone che ogni giorno mi chiedono consigli e mi rivolgono domande riguardo all’aprire e gestire un blog.

Durante questi primi mesi di Breakfast Busyness ho imparato moltissimo, e continuo a imparare ogni giorno. Ecco perchè ho deciso di condividere i dieci consigli che do a chiunque scelga di aprire un blog.
All’inizio aprire un blog può sembrare complesso ed i dettagli a cui prestare attenzione sembrano non finire mai, ma spero che questa piccola guida possa aiutarti a rendere il tuo inizio meno spaventoso!

Prima di iniziare! Se hai già aperto il tuo blog e vuoi imparare a sfruttarlo al meglio, ti consiglio il percorso Guadagnare con un blog. Cercare di monetizzare il tuo blog può essere molti difficile se non sia da dove iniziare, e gli errori iniziali potrebbero portarti via molto tempo e guadagno per essere risolti in futuro. Se vuoi iniziare a guadagnare con il tuo blog – fai la scelta giusta fin da subito! Se invece non hai ancora un blog ma vorresti aprilo, iscritti al mio corso gratuito di sette giorni via email.

#1 Apri il tuo blog con WordPress

Non smetterò mai di ripetere quanto sia importante aprire fin da subito il tuo blog con WordPress ed evitare le piattaforme che offrono la possibilità di pubblicare un blog in modo totalmente gratuito.

Ho creato un tutorial per aiutarti a creare il tuo blog con SiteGround e WordPress in modo semplice: per i primi 3 mesi pagherai solo 3,95€ ed il dominio sarà gratuito per il primo anno, garantendoti un risparmio di 15,00€.

I principali vantaggi di un blog creato da subito con WordPress sono:

  • Professionalità – Il tuo blog avrà un nome ed un aspetto più professionali, garantendoti più possibilità di successo e collaborazioni
  • Sicurezza – Il tuo blog sarà sempre e solo tuo. Non potrà essere modificato o cancellato da nessun altro al mondo
  • Guadagni – Moltissime società non accettano collaborazioni e non concedono affiliazioni ai blog gratuiti: questo limiterebbe moltissimo i tuoi guadagni, impedenti di trasformare il tuo blog in un business

Tutorial: Come aprire un blog con Siteground

#2 Trova la tua nicchia

Quando si parla di aprire un blog, uno dei primi passi da fare è quello di trovare la propria nicchia, ovvero l’argomento che desideri affrontare nei tuoi articoli.

Non è necessario definire una nicchia con confini invalicabili, ma fai in modo che i lettori riescano a cogliere velocemente quali sono le tematiche principali trattate all’interno del tuo blog.

Definire una nicchia ti aiuterà anche a definire il tuo target di riferimento, passaggio fondamentale per riuscire in seguito a guadagnare con il tuo blog e i tuoi articoli.

Consiglio! Prova a farti queste domande: Di cosa voglio parlare nel mio blog? In che modo ne voglio parlare? A chi si rivolgono i miei articoli?

#3 Racconta la tua storia

Un blog è un insieme di articoli scritti da uno o più autori, ma ciò che lo differenzia da un manuale è proprio l’approccio più confidenziale.
I tuoi follower e i tuoi lettori non cercano solo soluzioni a problemi, ma adorano anche leggere storie di persone reali, entrare in contatto con te e capire come tu hai affrontato una determinata situazione.

Creare un legame personale con i tuoi lettori è fondamentale: non limitarti a scrivere, racconta!

#4 Fai un piano

Se stai pensando di non avere tempo per gestire il tuo blog, ti do una buona notizia: non ti manca tempo, ti manca un piano!

Una buona organizzazione è alla base di ogni successo.
Anche il tuo blog ha bisogno di pianificazione; ti consiglio di creare ogni mese:

  • Un piano editoriale – Scegli gli articoli che vorrai scrivere, fai le ricerche necessarie in anticipo e fai sempre in modo che si tratti di contenuti di qualità.
  • Una strategia di crescita – Definisci come sfruttare i tuoi articoli, i tuoi profili social e la tua mailing list per attirare nuovi lettori ed aumentare i guadagni del tuo blog
  • Una to do list – Soprattutto all’inizio, ti sembrerà che le cose da fare siano davvero troppe. Rilassati e respira: se il tuo blog è online, sei già a buon punto! Puoi migliorarlo giorno dopo giorno. Mantieni una lista ordinata di tutte le modifiche che vuoi apportare al tuo blog, e scegli di settimana in settimana quali portare a termine

In fondo alla pagina troverai un elenco di articoli che ti aiuteranno a gestire meglio il tuo tempo e le tue giornate: il successo del tuo blog passa anche e soprattutto da qui.

#5 Non puoi fare a meno di Pinterest

Ho sempre adorato Pinterest. Lo usavo quando studiavo fotografia per cercare nuove idee e nuovi spunti per i miei scatti, lo usavo quando ho seguito un corso di organizzazione eventi per scoprire le nuove tendenze, e lo uso tutt’ora per raccogliere articoli ed idee riguardo a tutto ciò che mi appassiona, soprattutto per trovare spunti riguardo l’arredamento della nostra nuova casa.

Ma Pinterest è molto di più che un passatempo. Per un blogger, Pinterest è in assoluto la prima fonte di traffico, e di conseguenza la prima fonte di possibili guadagni.

Per sfruttare al meglio Pinterest ti consiglio di affidarti al pianificatore Tailwind. Non potrei vivere senza! In poche ore riesco a programmare pin per un mese intero, garantendo al mio blog un flusso di traffico costante e di qualità.

Tailwind è gratuito per la pianificazione dei tuoi primi 100 pin, provalo GRATIS subito!

In fondo alla pagina troverai il link ad alcuni articoli che ti guideranno alla scoperta di come Pinterest e Tailwind possono portare il tuo blog ad un livello successivo. Se vuoi davvero scoprire come sfruttare Pinterest in modo professionale, ti consiglio il percorso Guadagnare con Pinterest. Insieme imposteremo il tuo profilo e creeremo la strategia perfetta per permetterti di raggiungere i tuoi obiettivi.

#6 Studia le statistiche del tuo blog

Ogni nuovo blogger passa ore ed ore a sbirciare le statistiche relative alle visite sul proprio blog e sul comportamento degli utenti.
Lo facevo anche io, e a volte lo faccio ancora: non sentirti in colpa!

Ma se ti sei ritrovato ad aprire la app di Google Analitycs ogni cinque minuti, probabilmente stai esagerando: continuare a guardare quei dati non li farà lievitare, e ti impedirà invece di analizzarli in modo costruttivo.

Non usare le statistiche del tuo blog solo per esaltarti in caso di risultati positivi e buttarti giù in caso di risultati al di sotto delle aspettative (questo non farlo mai!). Riserva un momento della tua settimana per analizzarle davvero, capire cosa cerchino realmente i tuoi lettori, quali siano gli articoli più cliccati e concentrare in essi più possibilità di monetizzazione possibile.

#7 Controlla sempre i link 

Se c’è una cosa che irrita particolarmente i lettori di un blog – e anche me a dire il vero – è quando un link non porta da nessuna parte.
Controlla sempre una, due, tre volte i link che inserisci all’interno degli articoli. Soprattutto se sono link di affiliazione, in caso di link sbagliato potresti rischiare non solo di perdere un lettore, ma anche un guadagno!

#8 Rendi facile la condivisione

Quando un lettore apprezza un tuo articolo e decide di condividerlo, ti sta aiutando a rende il tuo blog virale: rendergli la cosa facile, è il minimo che puoi fare!

Inserisci le icone per la condivisione sui social network in punti ben visibili del tuo blog e di ogni tuo articolo, può davvero fare la differenza!

#9 Guida i lettori all’interno del tuo blog

Questo è il miglior consiglio che mi sento di dare a chiunque stia decidendo di aprire un blog. È qualcosa che ho scoperto molto dopo aver creato Breakfast Busyness ed aver scritto i miei primi articoli, ma è davvero fondamentale.

Fai sempre in modo che i lettori non escano dal tuo blog, ma trovino al momento giusto il link ad altri articoli inerenti l’argomento che li interessa.
Posiziona link ai tuoi articoli più letti o più redditizi in punti strategici e ben visibili del blog, cercando di invogliare i lettori ad approfondire le tematiche trattate ed iscriversi ai tuoi aggiornamenti.

Non essere fastidioso, ma non nasconderti… se qualcuno è sul tuo blog, è perché gli interessa!

#10 Evita le complicazioni in fase di iscrizione

Uno dei tuoi obiettivi è sicuramente portare i tuoi lettori ad iscriversi alla tua mailing list.
La mailing list è infatti un mezzo potentissimo, in grado di metterti in contatto diretto con chiunque abbia dimostrato interesse per il tuo blog ogni volta che lo desideri.

Per gestire la mia mailing list ho scelto Mailer Lite. Dopo anni passati ad utilizzare Mailchimp posso assicurare che non tornerò più indietro.
Mailer Lite è semplice da usare per me e per i miei lettori, mi permette di creare email e automazioni in modo facile e veloce e l’assistenza è sempre super.

MailerLite email marketing for small business

Quando crei i moduli per la richiesta di iscrizione, evita di inserire CAPTCHA o di chiedere la doppia conferma dell’email.
I lettori odiano le complicazioni, e potresti rischiare di perdere un follower per colpa di una manciata di clic.
Esistono moltissimi plug-in in grado di proteggere il tuo blog dallo spam, lascia a loro questo compito.

Non dimenticare mai invece di inserire la casella di spunta per l’autorizzazione all’invio di email all’indirizzo fornito, che è obbligatoria secondo il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) entrato in vigore il 25 Maggio 2018.

Ultimi consigli

Qui trovi altri altricoli che potrebbero aiutarti con l’apertura e la gestione del tuo nuovo blog:

Aprire un blog

Guadagnare con Pinterest

Gestione del tempo

Quali errori hai commesso con il tuo blog che non faresti più? Ci solo altri consigli che vorresti dare a chi sta aprendo un blog?

Share your thoughts